Residenza Sanitario-Assistenziale (RSA) e Nuclei specialistici Alzheimer

Residenza Sanitario-Assistenziale (RSA) e Nuclei specialistici Alzheimer

La Fondazione offre servizio di residenzialità accogliendo 24 ore su 24 ospiti geriatrici non autosufficienti, comprese le persone affette da demenza di Alzheimer.

A chi si rivolge

La Fondazione dispone di 381 posti letto per il ricovero di anziani non autosufficienti e che necessitano di trattamenti continui di tipo sanitario, assistenziale e di recupero funzionale.

Dispone inoltre di 40 posti letto, divisi in due nuclei da venti, per il ricovero di persone affette da demenza di Alzheimer associata a disturbi comportamentali; è assicurato un ambiente protetto, tranquillo e gestito da personale specializzato.

La Fondazione offre come aiuto al care giver ulteriori 18 posti per ricoveri di sollievo.

Il ricovero in RSA e nei Nuclei Alzheimer è generalmente di tipo definitivo.

Prestazioni erogate

  • Valutazione globale della persona per l'elaborazione di un piano di assistenza personalizzato riabilitativo, occupazionale o di mantenimento delle abilità residue.
  • Attività sanitarie: esami ematici, medicazioni, controllo parametri vitali e somministrazione di terapie farmacologiche.
  • Servizio alla persona come supporto nelle attività della vita quotidiana (igiene personale, cura dell'abbigliamento, assunzione del cibo, ecc.).
  • Fisioterapia e terapia occupazionale volte al mantenimento delle abilità residue.
  • Animazione e socializzazione attraverso interventi di gruppo o individuali volti a contenere il decadimento psico-fisico e la tendenza all'isolamento sociale e culturale.

Modalità di accesso, accoglienza e dimissione

Per il ricovero in RSA è necessario recarsi all’Ufficio Accettazione Residenze A-B (035 42.22.333) che provvede a fornire tutte le informazioni e i documenti necessari.

I documenti debitamente compilati devono essere riconsegnati all'Ufficio Accettazione che provvede all'inserimento del nominativo in una lista d'attesa. L’inserimento nella lista segue l’ordine cronologico di presentazione della domanda. L’effettiva chiamata per l’ingresso in struttura tiene conto delle variabili sociali e sanitarie che caratterizzano la persona interessata al ricovero in relazione alle reali possibilità assistenziali dell’Unità di Offerta.

Le persone interessate ad accedere alla Struttura, appena liberatosi un posto, vengono contattate telefonicamente per l'effettivo ingresso.

Nel giorno prestabilito l’operatore dell’Ufficio Accettazione accoglie l’ospite e i suoi familiari e poi li affida al caposala o all’infermiere del reparto assegnato. Queste sono le figure di riferimento che presentano le figure di supporto (ASA, OSS), mostrano la stanza di degenza, l’area soggiorno, l’area pasti e gli ambulatori.

L’eventuale dimissione può avvenire per scelta dell’ospite o in tutti i casi previsti dal Contratto d’ingresso. Qualora l’Ospite voglia lasciare la struttura deve dare un preavviso di 15 giorni, in assenza del quale la Direzione può disporre l’addebito di tale periodo.

Equipe assistenziale

  • Medico Geriatra
  • Caposala
  • Infermieri
  • Fisioterapisti
  • Ausiliari Socio Assistenziali (ASA)
  • Operatori Socio Sanitari (OSS)
  • Animatori, educatori

Il servizio può inoltre avvalersi della consulenza di specialisti in cardiologia, urologia, chirurgia, fisiatria, psichiatria. L’assistenza medica e infermieristica è garantita durante tutte le 24 ore.

L'equipe assistenziale stende per ogni ospite un Piano di Assistenza Individualizzato (PAI).

La giornata tipo in RSA

Gli orari delle attività della giornata cercano di assecondare il più possibile le esigenze di ogni singolo ospite. La colazione viene servita tra le ore 8.00 e le ore 9.00, il pranzo dalle ore 12.00, la cena dalle ore 18.00. Le attività sanitarie e assistenziali sono intervallate da momenti di riposo e da attività ricreative dedicate alle persone che le gradiscono o possono trarne beneficio.

Il servizio animazione della Fondazione organizza momenti di aggregazione ed intrattenimento aperti a tutti coloro che desiderano partecipare.

Cafè Libera-Mente

La Fondazione offre, attraverso il Cafè Libera-Mente, uno spazio di ascolto e confronto per le persone colpite dalla fragilità con demenza e per i loro familiari.

Per informazioni clicca qui.