Riabilitazione Residenziale

Riabilitazione Residenziale

La Fondazione offre servizio di residenzialità accogliendo 24 ore su 24 persone che necessitano di riabilitazione neuromotoria ed ortopedica.

La Struttura di Riabilitazione Residenziale è un servizio extra ospedaliero a valenza riabilitativa, che si inserisce fra i vari servizi di supporto ed assistenza a persone adulte, anziane e portatrici di handicap.

Il ricovero è totalmente a carico del Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

A chi si rivolge

 

Ha una capacità ricettiva di:

  • 10 posti letto di riabilitazione specialistica neuromotoria e ortopedica
  • 32 posti letto di riabilitazione generale e geriatrica
  • 23 posti letto di riabilitazione di mantenimento.

Riabilitazione specialistica neuromotoria ed ortopedica

È destinata a persone con elevata probabilità di recupero funzionale nella fase successiva alla dimissione ospedaliera dopo un evento acuto o una recidiva dello stesso che abbia determinato una disabilità.

Riabilitazione generale e geriatrica

È destinata a persone con una disabilità persistente dovuta a eventi acuti, persone che necessitano di un proseguimento della terapia riabilitativa, trasferiti dall’unità operativa di Riabilitazione Specialistica e persone anziane affette da polipatologie, con rischi di riacutizzazione.

Riabilitazione di mantenimento

È destinata a persone che possono rientrare al domicilio o essere ricoverate in RSA, con l’obiettivo di stabilizzare la condizione fisica o di ottenere piccoli miglioramenti funzionali.

Prestazioni erogate

  • Prestazioni di riabilitazione
  • Terapia fisica
  • Servizio ausili

Modalità di accesso, accoglienza e dimissione

Si accede al ricovero ordinario su prescrizione del Medico di Assistenza Primaria (MAP), previa valutazione fisiatrica da prenotare telefonando al numero 03542.22.335 o recandosi all’Ufficio Accettazione Residenza C, oppure direttamente da una struttura sanitaria di ricovero, con prescrizione redatta dallo specialista inviante, previo accordo fra le due strutture.

Nel giorno di ingresso la caposala (RDA), o l’infermiera del reparto, accoglie il paziente, presenta le figure di supporto (ASA, OSS), mostrando la stanza di degenza, l’area soggiorno, l’area pasti e gli ambulatori.

La durata della degenza è regolamentata da norme regionali.

Equipe assistenziale

  • Medico specialista
  • Infermieri
  • Fisioterapisti
  • Ausiliari Socio Assistenziali (ASA)
  • Operatori Socio Sanitari (OSS)

Il reparto può inoltre avvalersi della consulenza di specialisti in cardiologia, chirurgia, urologia.